Piante bioindicatrici: Ortica

Aggiornato il: apr 30

Prosegue l’appuntamento mensile con la nostra rubrica sulle piante bioindicatrici! 🌿✨⁣

Oggi parliamo dell’Ortica, pianta che non ha certo bisogno di presentazioni 😁🌿⁣

E’ vero, toccarla equivale ad una tortura a causa dell'azione irritante che provoca a contatto con la pelle 🌿😅⁣

E’ però una pianta dall’animo gentile, ed è proprio un peccato che venga snobbata, essendo una tra le piante più versatili al mondo! ✨🌱⁣

Cresce in prossimità delle case, delle stalle, vicino alle siepi ed ai vecchi muri ⁣🌱

è raro che l’Ortica cresca dove non vi sia, o non vi sia stata, la presenza dell’uomo 🙄⁣

Questo perché è una pianta nitrofila ovvero che si sviluppa soprattutto in terreni ricchi di nitrati 🔍🎋⁣

Ecco perché la si trova facilmente su terreni concimati o lavorati e nei pressi dei letamai 👨‍🌾⁣

Può essere indice di fertilità come di inquinamento, dato che molto spesso si sviluppa in aree inquinate, depurandole ⁣⛲

E’ molto raro incontrarla in terreni incontaminati dall'uomo 🌾🌾⁣

Non è difficile invece riconoscerla lungo vecchie rotaie abbandonate e vicino a reti metalliche 🛤️🔍⁣

Questo perché l’ortica è una pianta del Ferro di I grado 🌿🧪⁣

Ovvero che regola il contenuto del Ferro nel terreno, influenzandone positivamente l’assorbimento nelle piante adiacenti 🔄🌱⁣