Piante bioindicatrici: Equiseto

Aggiornato il: apr 30

Una nuova rubrica, per questo 2021 legata alle piante bioindicatrici 🌿⁣

Il suolo comunica con noi in diversi modi, uno di questi è appunto, attraverso i bioindicatori

⁣⁣

Alcune piante spontanee sono bioindicatori molto importanti🌿⁣⁣

Ma che cosa sono i bioindicatori?⁣

Un organismo o un sistema biologico usato per valutare una modificazione della qualità dell'ambiente 🌿🕵️⁣

⁣⁣

E allora, via! Iniziamo questo viaggio parlando dell’Equiseto, la famosa Coda Cavallina 🌿🕵️⁣

⁣⁣

L’Equiseto è una pianta che contiene un’elevata quantità di silicio 🌿⁣⁣

⁣⁣

Ti è mai capitato di osservare che il fusto di questa pianta non è legnoso?🙄⁣⁣

⁣⁣

Questo è dovuto al fatto che nel fusto non viene prodotta lignina ma sali di Silicio! 🌱⁣⁣

⁣⁣

Potremmo definire l’Equiseto come una sorta di ✨ “cristallo di rocca vegetale”✨⁣⁣

⁣⁣

La presenza di questa pianta nel terreno può indicare un suolo troppo compatto o che non contiene abbastanza humus⁣⁣

⁣⁣

Molto spesso però la causa più comune della presenza di Equiseto nel terreno è data da ristagni idrici in profondità 🕵️⁣⁣

⁣⁣

Ecco dunque che per cercare di ridurre la sua presenza bisogna, con le dovute lavorazioni, eliminare l’eccesso d’acqua⁣ ⁣🌿