Santoreggia

Questa settimana la protagonista della nostra rubrica #isegretidelleerbe è la Santoreggia!


LE ORIGINI 🌿 La santoreggia è una pianta tipica del mediterraneo Fin dall'antichità le sono state attribuite proprietà afrodisiache. Una convinzione tramandata nei secoli, tanto che venne poi usata come base per le pozioni d'amore durante il medioevo A causa di questa convinzione ai monaci venne vietata sia la coltivazione che il consumo della pianta LE PROPRIETA’🌿 Le sue proprietà ne fanno un ottimo rimedio contro nausea, coliche, mal di gola e difficoltà di digestione La fama di afrodisiaco della santoreggia non è solo una leggenda! Infatti recenti studi hanno confermato la sua efficacia, che aumenta se associata ad altre piante LA COLTIVAZIONE🌿 👉posizione soleggiata 👉 Riparare dal freddo 👉Annaffiature costanti GLI USI🌿 In molti paesi europei ed anche in alcune regioni Italiane, viene pestata o tagliata finemente, dando profumo e sapore a molti insaccati Nei paesi anglosassoni è conosciuta come “erba dei fagioli”, per l'abitudine di cucinarla assieme a questi legumi, per renderli più digeribili Santoreggia e fagioli sono una coppia vincente in cucina, ma non solo: piantare la santoreggia vicino alle piante di fagioli aiuta a tenere lontani gli afidi Oltre all'associazione con i legumi, la santoreggia in cucina viene usata per accompagnare piatti di pesce e di carne grazie al suo sapore pepato e dal retrogusto leggermente affumicato

3 visualizzazioni0 commenti